Pappa di peperoni e lenticchie con dadolata di verdure estive

  • Difficoltà: Facile
  • Preparazione: 30 min.
  • Costo: Basso
  • Persone: 2 adulti e 1 bambino

 

Il peperone è un ortaggio ricco di proprietà meravigliose per il tuo corpo, la presenza di Vitamina C in primis, così sarebbe un vero peccato doverci rinunciare, magari per colpa di qualche difficoltà a digerirli. Ecco, allora, per te e la tua famiglia una ricetta, anzi, un Piatto Unico e tutti i suggerimenti dei nostri esperti per portare sulla tua tavola estiva questo tesoro di stagione!

 

INGREDIENTI PER 2 ADULTI E 1 BAMBINO*:

400 g di peperoni
250 g di pane integrale raffermo tagliato a dadini
150 g di verdure estive miste a piacere (sedano, peperone crudo, carota)
130 g di lenticchie rosse decorticate
3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
3 pizzichi di gomasio
2 pizzichi di sale
1/2 spicchio d’aglio
qualche foglia di basilico fresco


PROCEDIMENTO:
  1. Sciacqua le lenticchie per eliminare eventuali impurità e mettile in una casseruola assieme allo spicchio d’aglio e a un cucchiaio di olio. Copri a filo con dell’acqua e lascia cuocere a fiamma bassa per 5 minuti. Trascorso il tempo, aggiungi il peperone lavato privato dei semi, delle nervature bianche e tagliato a falde. Cuoci per altri 5 minuti aggiungendo poca acqua al bisogno. 
  2. Nel frattempo immergi il pane raffermo in acqua fredda per farlo rinvenire un po’. Quindi strizzalo e aggiungilo alle lenticchie insieme a un bicchiere d’acqua. Fai cuocere per altri 5 minuti mescolando. Trascorso il tempo, aggiungi il basilico, il sale e frulla il composto con un frullatore a immersione.
  3. Taglia a dadini le verdure estive e condiscile con un filo d’olio. Servi la pappa di peperoni con le verdure estive, un pizzico di gomasio, un filo di olio a crudo e qualche fogliolina di basilico fresco.

I PEPERONI SONO DIFFICILI DA DIGERIRE? TRUCCHI E SUGGERIMENTI
a cura del cuoco Stefano Polato


Quante volte abbiamo sentito dire: “I peperoni proprio non riesco a digerirli!” Ma da cosa può derivare questo disagio e cosa si può fare per superarlo e reinserire i peperoni nell’alimentazione di tutta la famiglia?

1. Scegli peperoni maturi ed evita di mangiarli fuori stagione, non cresciuti e maturati sotto il sole

2. Elimina le parti bianche interne e i semi, in quanto contengono una sostanza, la flavina, che una volta ingerita può causare dolori o pesantezza.

3. Attenzione al modo in cui prepari e cucini i peperoni. È importante ai fine della digeribilità! In particolare, fai attenzione a non eliminare eccessivamente l’acqua di vegetazione rilasciata dai peperoni durante la cottura, in quanto contiene un enzima che ne facilita proprio la digestione. E ricorda che cotture a temperature molto elevate (ad esempio nel forno alto e per tempi molto lunghi, o arrostiti) rischiano di disidratare eccessivamente il prodotto, oltre a produrre parti bruciacchiate altrettanto difficili da digerire.

4. Per chi è particolarmente sensibile, anche togliere la pelle, che è ricca di cellulosa, può rappresentare una soluzione efficace.

5. La combinazione con succo di limone o con qualche goccia di aceto è un buon metodo per facilitare la digestione dei peperoni.

6. Infine, anche ridurre in crema o purea i peperoni, sia cotti che crudi, risulta essere un’azione efficace. Proprio come nel nostro Piatto Unico!


CHE PIATTO!
a cura del Dietista

Profumo di estate in questo piatto con protagonisti i peperoni che, insieme alle altre verdure della ricetta completano il 50% del tuo piatto. Questi ortaggi sono una miniera di importanti micronutrienti. In particolare sono molto abbondanti Vitamina C e beta-carotene (che nel nostro corpo viene convertito in vitamina A). Pensa che 100g di peperoni contengono una volta e mezzo il quantitativo di vitamina C raccomandata per gli adulti e più del doppio di quella raccomandata per i bambini tra i 7 e i 10 anni. Poiché la vitamina C si perde un po’ in cottura, ricorda sempre di alternare il consumo di verdure, ricche di questa vitamina, cotte e crude.

 

25% di proteine e 25% di carboidrati nel tuo piatto? Certo! Grazie all’abbinamento di lenticchie e pane integrale garantisci al corpo questi due importanti macronutrienti insieme a una buona quota di fibre fondamentali per la tua salute.

Ricorda: l’unione di legumi e cereali (o derivati come il pane) ti permette di raggiungere una qualità proteica paragonabile a quella dei prodotti animali!

 

PERCHÉ AGGIUNGERE L’OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA?

Lo sapevi che aggiungere olio extravergine, oltre a esaltare il gusto di questa ricetta ti permette di assorbire meglio il beta carotene? I caroteni infatti sono liposolubili e hanno bisogno di grassi per essere assorbiti al meglio.

*Le indicazioni comprendono le quantità per un bambino o una bambina dai 7 ai 10 anni d’età, sulla base delle Linee Guida per una sana alimentazione a cura del CREA, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria